Cos’è la pallamano

La pallamano è uno sport di squadra con alcune caratteristiche simili squadra al calcio e al basket ma anche con aspetti che ne sollecitano la spettacolarità.

In pratica la pallamano prevede che due squadre giochino una contro l’altra su un campo di dimensioni ridotte – 20 x 40 mt – caratterizzato da due porte (2mt x 3mt) poste alle estremità. I giocatori si avvalgono di una palla di medie dimensioni che possono toccare solo ed esclusivamente con le mani, con l’obiettivo di lanciarla contro la porta avversaria.

Origini

L’origine della pallamano si fa risalire al 1917 da un’idea del  ginnasta berlinese Max Heiser, agli inizi si giocava su un campo di calcio regolare sebbene già nella Roma antica esisteva un gioco con la palla lanciata con le mani e anche nella cultura Maya si trovano immagini su vasi che richiamano ad attività sportive simili alla pallamano.
Successivamente la pallamano si è diffusa in quasi tutti i paesi del mondo in particolare con due versioni: su sabbia la beach handball e indoor (quando viene giocato in un impianto sportivo al coperto). Nella versione indoor la pallamano è stata inserita nel programma dei Giochi Olimpici di Monaco nel 1972.
Attualmente è considerato il secondo sport maschile giocato in tutto il mondo, preceduto dal calcio, mentre risulta primo tra gli sport femminili.
In Italia si deve attendere il 1976 per la costituzione della F.I.G.H. (Federazione Italiana Giuoco Handball) con sede a Roma. La pallamano nello Stivale è praticata soprattutto nel Nord-est, in Lombardia, Emilia-Romagna, in Puglia, e in Sicilia. 

Alcune informazioni

Il terreno di gioco è di forma rettangolare (misura 40 metri di lunghezza e 20 di larghezza) e comprende una superficie di gioco e due aree di porta. I lati lunghi sono chiamati linee laterali, i lati corti sono chiamati linee di porta tra i montanti, e linee di fondo all’esterno dei montanti.
Il terreno deve essere circondato da una fascia di sicurezza dell’ampiezza di almeno 1 metro lungo le linee laterali di 2 metri dietro le linee di fondo. La porta è posta al centro della linea di fondo, deve essere ancorata al terreno e misura all’interno, 2 metri di altezza e 3 metri di larghezza. I montanti devono avere una sezione quadrata di 8 centimetri di lato e devono avere delle fasce che misurano 28 centimetri, negli altri punti misurano 20 centimetri. L’area di porta è delimitata da una linea di 3 metri tracciata, parallelamente alla linea di fondo, a 6 metri davanti alla porta, e continuata ad ogni estremità da un quarto di cerchio di 6 metri di raggio che ha come centro lo spigolo interno posteriore di ogni montante.

pallamano

Fonte: http://html.rincondelvago.com/reglas-del-balonmano.html

Le squadre si considerano tali se sono composte da 12 giocatori, tra i quali uno deve giocare con un portiere. Sul terreno di gioco possono trovarsi contemporaneamente al massimo 7 giocatori (6 in campo e un portiere). Gli altri sono considerati riserve (nel “mini handball” sono previste eventuali eccezioni).
Il regolamento prevede che in ogni partita solo uno dei dirigenti per ogni squadra può assumere l’incarico di responsabile e rivolgersi al segretario/cronometrista, al commissario di gara e, solo se autorizzato, agli arbitri.

La durata delle partite dipende dalle fasce d’età dei giocatori:

  • per le squadre maschili e femminili con più di 16 anni (U16) i tempi di gioco sono 2 e durano 30
  • minuti ciascuno, l’intervallo è di 10 minuti.
  • per le squadre giovanili da 12 a 16 anni la durata dei tempi di gioco è di 25 minuti;
  • per le squadre da 8 a 12 anni è di 20 minuti, per tutti l’intervallo è di 10 minuti.

I c.d. “mini handball” sono giovani al di sotto degli 8 anni. Per loro sono previsti tempi aventi una durata compresa tra i 10 e i 15 minuti sempre con il medesimo intervallo.

pallamano pallone

Fonte: http://handball.lv/lv/start/jaunatne/zi%C5%86as-0/ulbroka-un-ogre-startes-c-grupa-zeniem

Il pallone – rotondo – è caratterizzato da un involucro di cuoio o di materiale sintetico. A seconda della fascia d’età dei giocatori, sono previste alcune specificità nei palloni in uso regolamentare durante le partite:

  • per le categorie maschili con più di 16 anni il pallone deve misurare da 58 a 60 cm di circonferenza e pesare da 425 a 475 gr (n.3);
  • per le categorie femminili, per i ragazzi con età compresa tra i 12 ed 16 anni e le ragazze al di sopra dei 14 anni, il pallone deve misurare da 54 a 56 cm di circonferenza, e pesare da 325 a 400 gr (n.2);
  • per i ragazzi dagli 8 ai 12 anni e le ragazze tra gli 8 ed i 14 anni si usa il pallone n.1;
  • per il mini handball si usa il pallone n.0.

Fonte | Fonte

Hai idee, vorresti collaborare o saperne di più? Ti va di provare a giocare? Contattaci senza impegno!

L’associazione:
La nostra storia
Organi e ruoli
Cos’è la pallamano

.12087923_830429533740457_5128755094312166306_o